Consiglio Parrocchiale per gli Affari Economici

CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI

 

Il Consiglio parrocchiale per gli affari economici (qui di seguito più brevemente denominato “C.P.A.E.”) è costituito in attuazione del can. 537 del Codice di Diritto Canonico e secondo le disposizioni del Vescovo diocesano, quale organo di collaborazione dei fedeli con il Parroco nella gestione amministrativa della Parrocchia.

Il C.P.A.E. ha i seguenti scopi:

a) coadiuvare il Parroco nel reperimento dei mezzi economici necessari per la gestione ordinaria e straordinaria dei beni di proprietà della Parrocchia, per l’esercizio del culto, lo svolgimento delle varie attività pastorali e il sostentamento del clero addetto alla Parrocchia;

b) coadiuvare il Parroco nel predisporre il bilancio preventivo dell’amministrazione ordinaria e straordinaria della Parrocchia, elencando le voci di spesa prevedibili per i vari settori di attività, e individuando i relativi mezzi di copertura;

c) approvare alla fine di ciascun esercizio, previo esame dei libri contabili e della relativa documentazione, il rendiconto consuntivo generale e dei vari settori di attività;

d) verificare, periodicamente, la corretta attuazione delle previsioni di bilancio, e procedere alle variazioni di bilancio che si rendessero necessarie,

e) esprimere il parere sugli atti di straordinaria amministrazione al compimento di tali atti, presentato all’Ordinario Diocesano a norma delle leggi canoniche e diocesane

f) vigilare sulla buona conservazione degli immobili di proprietà della Parrocchia proponendo le operazioni necessarie per la loro accurata manutenzione;

g)curare l’aggiornamento annuale dello stato patrimoniale della Parrocchia, il deposito dei relativi atti e documenti presso la Curia Arcivescovile 8cfr. Can. 1284, § 2, n.9) e l’ordinata archiviazione delle copie negli Uffici parrocchiali.

Il C.P.A.E. è composto dal Parroco, che di diritto ne è il Presidente, dal Vicario o dai Vicari Parrocchiali, là dove esistono; e da almeno altri tre fedeli (altri sei per le Parrocchie con più di 3.000 abitanti), nominati dal Parroco.

I Consiglieri dovranno distinguersi per integrità morale, essere attivamente inseriti nella vita della Parrocchia, capaci di valutare le scelte economiche con spirito ecclesiale e possibilmente esperti nel settore economico. I Consiglieri durano in carica 5 anni, e possono essere riconfermati.

I componenti del Consiglio sono: Don Luca Nuzzaci, Grande Anna Luce, Bernardo Cesarina, Rizzo Rosa, Rollo Gino, Esposito Leonzio, Taurino Agostino, Peruzzi Carlo.